Area riservata

Gestione dell'essudato

COS'E' L'ESSUDATO? 

L'essudato della lesione è il prodotto del liquido che fuoriesce dai capillari nei tessuti corporei. Durante i primi stadi della guarigione, l'infiammazione aumenterà la permeabilità dei capillari, portando un livello di eccesso dei liquidi penetranti la lesione. Nel tempo, con la guarigione della lesione, si prevede che ciò sia destinato a diminuire, tuttavia nelle lesioni inguaribili, che potrebbero essere bloccate allo stadio infiammatorio, l'essudato potrebbe rimanere a livelli elevati.

La guarigione può essere condizionata dalla troppa o dalla scarsa quantità di essudato.

GUARIGIONE DELLA LESIONE UMIDA

Le cellule epiteliali necessitano di umidità per muoversi dai margini della lesione verso la riepitelizzazione o la chiusura della lesione.

In una lesione secca queste cellule si muovono sotto il letto della ferita per trovare una zona umida.

Tuttavia, nell'ambiente della lesione umida, le cellule possono migrare direttamente attraverso il letto della lesione, determinando una maggiore rapidità nella velocità di guarigione.

GESTIONE DELL'ESSUDATO

La scelta della medicazione per la gestione dell'essudato è importante.

Nella scelta della medicazione occorre tener conto di alcune proprietà, quali l'equilibrio di umidità desiderato e la capacità della medicazione di contribuire alla guarigione o alla prevenzione del deterioramento della lesione.

Laddove molte medicazioni assorbiranno o gestiranno l'essudato tramite evaporazione, altre considerazioni per le caratteristiche della medicazione comprendono:

Ritenzione: Le medicazioni che formano un gel coesivo tendono a conservare la propria struttura durante l'uso e potrebbero ridurre il rischio di macerazione perilesionale, impedendo al liquido di penetrare la medicazione.

Isolamento: La capacità di alcune medicazioni, dimostrata in vitro, di bloccare batteri e componenti dell'essudato all'interno della medicazione.